prestitimigliori.it - Cerca i Migliori Prestiti e Finanziamenti

Migliori Prestiti per autonomi e liberi professionisti

A differenza dei lavoratori subordinati, l'autonomo ha meno garanzie da poter prestare ad un istituto di credito

Data Pubblicazione:

prestiti lavoratori autonomi miglioriPer chi lavora come autonomo il mondo dei prestiti potrebbe mettere in evidenza delle difficoltà in più rispetto ad un dipendente nel momento in cui c’è bisogno di un finanziamento. A differenza dei lavoratori subordinati, infatti, l’autonomo ha meno garanzie da poter prestare ad un istituto di credito e, di conseguenza, le banche effettuano maggiori controlli di solvibilità e sulla storia creditizia del richiedente.

 

Nonostante questo ci sono diverse opportunità di migliori prestiti lavoratori autonomi, perfetti per acquistare qualunque tipologia di oggetto di cui si possa aver bisogno, da un’auto fino ad una moto, da un trattamento di bellezza e benessere fino ad un viaggio.

 

La caratteristica fondamentale dei migliori prestiti autonomi è che essi presentano tassi di interesse e condizioni generali alquanto vantaggiose per il richiedente, anche se di solito lo sono leggermente meno rispetto alle cessioni del quinto per il semplice motivo che queste ultime sono sempre viste come finanziamenti “meno a rischio”.

 

Dal punto di vista dei prestiti per autonomi occorre fare una precisazione particolare nel caso in cui si cerchino dei migliori prestiti autonomi protestati o dei prestiti autonomi cattivi pagatori. Sia nel caso di prestiti autonomi segnalati nel registro dei protesti che di prestiti autonomi segnalati CRIF come cattivi pagatori, le strade del credito si stringono di molto e potrebbe diventare quasi impossibile riuscire a trovare nuovamente una banca o una società finanziaria in grado di prestare denaro al richiedente protestato/cattivo pagatore.

 

Ci sono delle alternative, certo, come i prestiti cambializzati o i prestiti garantiti da un fidejussore, ma rappresentano delle soluzioni solitamente più costose rispetto al classico prestito personale.

 

Un’altra alternativa potrebbe essere quella della carta di credito revolving, che rappresenta sostanzialmente un fido che un istituto di credito dà al richiedente per poter fare qualunque tipologia di spesa egli abbia intenzione di fare.

publisher
back to top