prestitimigliori.it - Cerca i Migliori Prestiti e Finanziamenti

in News

Qualche tempo fa, era stata fatta la proposta di dare un bonus di 500 euro a tutti i cittadini italiani e a quelli appartenenti all’Unione Europea che avevano appena compiuto 18 anni.

L’emendamento aveva subito creato polemiche – polemiche che, tra l’altro, potevano nascere solo nel nostro Paese –, dove si era urlato a una “leggina razziale”.

 

Questa provocazione è servita a far cambiare idea al debole Governo, modificando la proposta e inserendovi in mezzo anche gli stranieri che non facessero parte dell’UE.

 

Matteo Renzi aveva proposto un bonus da 500 euro per i 18enni da spendere, attraverso una tessera, esclusivamente in attività culturali, come musei, cinema, teatri, parchi naturali, ecc. La proposta prevedeva la spesa di un miliardo di euro (pubblici) divisi tra 550mila ragazzi italiani che avrebbero usufruito di questo privilegio.

 

Ma questo aiuto, per la prima volta destinato agli italiani, non è stato apprezzato da tutti e il deputato di “Alternativa Libera-Possibile”, Andrea Maestri, l’ha subito descritta come una “leggina raziale”. Duro anche l’intervento del segretario generale della CEI, Nunzio Galantino, che lo ha, invece, considerato come “un segnale bruttissimo sul piano culturale”.

 

E, alle provocazioni, ecco subito la risposta del PD che si è rimangiata tutto espandendo l’uso della tessera, contenente i 500 euro, anche agli stranieri che non fossero membri dell’Unione Europea. Insomma, ancora una volta non è stato capace di proseguire per la rotta che si era assegnato dal principio, facendosi intimorire dalle opposizioni e dal loro fin troppo elevato buonismo.

 

Ci si trova, ora, in una situazione completamente opposta, in cui tanti hanno mosso critiche al Primo Ministro, dicendo che ha favorito gli emigrati invece degli italiani.
Effettivamente, la situazione in cui Renzi si è andato a mettere, con questa storia del bonus, non è stata affatto semplice, anzi. Staremo a vedere come finirà.

publisher
back to top