prestitimigliori.it - Cerca i Migliori Prestiti e Finanziamenti

Migliori Prestiti per lavoratori dipendenti

Tutti i migliori prestiti dipendenti vengono concessi tramite la figura della cessione del quinto dello stipendio

Data Pubblicazione:
1/1
Migliori Prestiti per lavoratori dipendenti

I prestiti a dipendenti sono una soluzione di finanziamento riservata, come si capisce dal nome, a tutti coloro che hanno un contratto di lavoro subordinato. Una delle condizioni fondamentali affinché le banche e le finanziarie concedano tale prestito è che il contratto stesso sia “a tempo indeterminato”, ovvero non abbia alcuna scadenza prefissata.

Con l’evolversi del mondo del lavoro, tuttavia, e con un numero sempre crescente di dipendenti atipici (ovvero coloro che hanno un semplice contratto a termine) è salito sempre di più anche il numero di finanziamenti dedicati agli atipici, che si caratterizzano per avere una durata che non può essere superiore a quella residua del contratto di lavoro stesso.

I prestiti per dipendenti possono essere classificati in due grandi aree: per dipendenti pubblici e per dipendenti privati. Nel primo caso rientrano i migliori prestiti dipendenti Inpdap (anche se dal 2011 l’ente Inpdap è stato assorbito nell’Inps) e i migliori prestiti dipendenti Inail, nel secondo invece ci sono i migliori prestiti dipendenti Inps.

Tutti i migliori prestiti dipendenti vengono concessi tramite la figura della cessione del quinto dello stipendio, che si caratterizza per la rata mensile massima pagabile che non può essere superiore ad ⅕ dello stipendio netto (da qui il nome di questa tipologia di finanziamento).

Ci sono differenze tra i prestiti ai dipendenti pubblici e quelli ai dipendenti privati? In sostanza non c’è alcuna dissonanza tra i due, poiché entrambi sono concessi tramite cessioni del quinto ed entrambi vengono concessi tranquillamente anche ai dipendenti segnalati come protestati o come cattivi pagatori (la presenza del TFR a fare da garanzia è fondamentale in questo caso).

Vantaggi dei prestiti dipendenti

I prestiti dipendenti presentano diversi vantaggi rispetto ad altri tipi di prestiti. In primo luogo, i tassi d'interesse sono generalmente più bassi, grazie alla stabilità del lavoro del richiedente. Inoltre, la somma erogata può essere più elevata rispetto ad altre tipologie di prestiti.

Modalità di rimborso dei prestiti dipendenti

I prestiti dipendenti possono essere rimborsati attraverso diverse modalità. La più comune è quella del prelievo diretto dallo stipendio, ovvero la rata viene detratta direttamente dallo stipendio del richiedente. In questo modo, il rimborso è automatico e non richiede ulteriori azioni da parte del richiedente.

Requisiti per richiedere un prestito dipendenti

Per richiedere un prestito dipendenti, è necessario avere un contratto di lavoro a tempo indeterminato e una buona reputazione creditizia. Inoltre, l'età del richiedente e la durata del contratto di lavoro possono influire sulla decisione della banca o dell'istituto finanziario.

Come scegliere il miglior prestito dipendenti

Per scegliere il miglior prestito dipendenti, è importante confrontare le diverse offerte presenti sul mercato. In questo modo, si possono confrontare i tassi d'interesse e le condizioni di rimborso per trovare l'offerta più conveniente. Inoltre, è possibile chiedere consiglio a un esperto del settore per avere maggiori informazioni e valutare al meglio le diverse opzioni disponibili.

L’unica lieve discrepanza potrebbe riguardare a volte i tassi di interesse applicati, dove quelli dei migliori prestiti dipendenti pubblici potrebbero essere più bassi e dunque più vantaggiosi di quelli dei migliori prestiti dipendenti privati.

publisher

CONTATTACI

Inserisci i numeri che vedi (controllo antispam):
3761
back to top